Tutti i nomi di Anna. O quasi

Diario Provvisorio La cosa peggiore che possa fare una autrice è mettersi a spiegare il suo libro. Eppure nel caso in cui dietro un libro di poesia insistano alcune intenzioni e necessità, forse è bene segnalarle, a prescindere se queste siano state più o meno in grado di manifestarsi nell’ambito del testo. Inizierei con iContinua a leggere “Tutti i nomi di Anna. O quasi”