Elena Ferrante. Genealogie e Archeologie del XX secolo, Lipsia 5 novembre

Sono particolarmente lieta di annunciare, in coincidenza della prossima uscita del nuovo romanzo di Elena Ferrante il 7 novembre, la mia partecipazione presso l'Università di Lipsia al Convegno annuale del Centro Interdisciplinare di Cultura Italiana quest'anno intitolato Elena Ferrante – Genealogie e Archeologie del XX secolo 4 e 5 novembre 2019. Il mio intervento Elena … Continua a leggere Elena Ferrante. Genealogie e Archeologie del XX secolo, Lipsia 5 novembre

Annunci

Bambine anni Cinquanta e altre vergogne

Con La vergogna edito in Francia nel 1997 e in Italia per L’Orma editore nel 2018, Annie Ernaux propone un frammento narrativo legato all’anno 1952 e traccia un’autobiografia di genere che si basa sulle origini indicibili di un intero ceto sociale extranazionale. In un’intervista rilasciata alla Lettura del Corriere della Sera nell’aprile 2016 Ernaux dichiarava: … Continua a leggere Bambine anni Cinquanta e altre vergogne

Il lato B della consapevolezza

Nel 2007 Andrea Raos pubblicò da Oèdipus un libro Le api migratori. Si è trattato di un libro di poesia importante secondo il parere di molti. Per me è stato un libro fondamentale come poeta, non solo per il valore oggettivo che questa poesia tuttora rappresenta ma per motivi che nel tempo sono stata in … Continua a leggere Il lato B della consapevolezza

Col senno di poi

Il rispetto di sé non ha nulla a che fare con il volto delle cose, ma riguarda invece una pace separata, una riconciliazione privata. Joan Didion Alcuni anni fa qualcuno mi indicò di leggere L'anno del pensiero magico dicendomi che si trattava di un libro sul lutto. Allora non avevo letto nulla di Joan Didion … Continua a leggere Col senno di poi

arrivare al punto

Come se la genealogia individuale fosse inseparabile da una archeologia e da una topologia sociale, che ciascuno custodisce in sé come una delle sue verità più profonde, pur non essendo la più cosciente. Eribon è un sociologo e filosofo francese che con il libro Ritorno a Reims, edito in Francia nel 2009 e in Italia … Continua a leggere arrivare al punto

Sorelle & Fratelli. Fili d’aquilone 52

  Solo tempo dopo quei poveri cinque anni miei in cui non avevo parole per definire le cause di tutto quello sgomento, un Santo, tra quei santi veri e falsi che incontrai prima di nascere in religione Teresa di Maria e Gesù, mi disse che l’eccezione, a tutta quella incomprensibile e spaventosa regolarità che sembra … Continua a leggere Sorelle & Fratelli. Fili d’aquilone 52

Disparità. Piera Oppezzo

Ho avuto la possibilità di conoscere l’opera di Piera Oppezzo nel 2016, in occasione del conferimento del premio Lorenzo Montano. Quell’anno la mia poesia amanda fiore o tartaruga, risultò vincitrice della sezione una poesia inedita e Una lucida disperazione di Piera Oppezzo, a cura di Luciano Martinengo, edito da Interlinea (2016), era risultato il libro … Continua a leggere Disparità. Piera Oppezzo

Il luogo dell’identità

È online l'edizione 2019 di Zer0Magazine. Nasce così LibelluLab progetto editoriale a carattere associativo che inizia con la pubblicazione autonoma del giornale cittadino aperiodico. Crediamo non si possa affermare qualcosa al di là della sua esperienza diretta e la nostra esperienza è quella della marginalità. È stata l’insospettabile forza centripeta del margine che ci ha fatto … Continua a leggere Il luogo dell’identità

6 giugno la giornata Zer0Magazine 2019

Giovedì 6 giugno avrà luogo a Morlupo la giornata di presentazione del giornale cittadino Zer0Magazine 2019, la terza edizione di un progetto ideato e realizzato dall'Associazione Culturale Libellula con il contributo del Comune di Morlupo e il patrocinio della Regione Lazio e in collaborazione con l'Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Morlupo. Programma  ore 10,45 … Continua a leggere 6 giugno la giornata Zer0Magazine 2019

Intanto su Ferrante

Intanto di recente in Germania esce la traduzione de La frantumaglia di Elena Ferrante. Ne dà notizia con un articolo, tra gli altri, il quotidiano Neues Deutschland che nomina a questo proposito Neapolitanische Puppen, proprio quelle bambole napoletane con le quali l’editore Launenweber ha sagacemente deciso di intitolare un mio libro su Ferrante, su Napoli … Continua a leggere Intanto su Ferrante

Pratiche dell’ora madre Biblioteca della Camera 21 maggio

Biblioteca della Camera dei Deputati martedì 21 maggio dalle ore 15 alle 19 Roma, via del Seminario, 76 (Pantheon) FUIS  reading LA MADRE Lieta di  prendere parte con una breve silloge inedita da Pratiche dell’ora madre, poesie dimenticate      sei figlia di questa morte scolorata feroce lucertola che si sogna geco nel buio che … Continua a leggere Pratiche dell’ora madre Biblioteca della Camera 21 maggio

La realtà non sopporta il suo riflesso

Agli dèi solo chiedo che mi si conceda di non chieder loro nulla, le parole esistono due volte, ciascuna per se stessa e per la sequenza che forma incontrandosi con le altre, possono venir lette ed esprimono un senso, in questo caso, tanto fa che vi siano o non vi siano dèi, che si sia … Continua a leggere La realtà non sopporta il suo riflesso

2019: Elena Ferrante e gli italiani

C'è un tipo di narrazione dell'opera di Elena Ferrante che non è stata ancora praticata? O meglio può avere ancora un'utilità continuare lo studio di un'autrice invisibile della quale è stato detto tutto e il contrario di tutto? Come se non fosse sufficiente che la forza espressiva e il potere comunicativo dei libri di Elena … Continua a leggere 2019: Elena Ferrante e gli italiani

La vedova bianca. FRAN

Nei disegni, ma anche nei testi di Fran, si intravede, verrebbe da dire utilizzando un vecchio detto che da piccola mi piaceva tanto, il lavoro certosino di chi separa il grano dalla pula. Peraltro grandioso e desueto pregio di cui si avverte ferocemente la mancanza oggi, soprattutto tra coloro che hanno un qualche potere di … Continua a leggere La vedova bianca. FRAN

La violenza soffocante delle finte libertà. DAYS

La libertà e insieme la liberazione, cioè, di riconoscere il mostro dove è celato veramente e trovare un’identità al di là del vagare. Paola Del Zoppo Su DAYS di Luigi (Bigio) Cecchi, Associazione Culturale LAPUTA, 2018 I modi per leggere DAYS sono molti, vi dico come l’ho letto io. DAYS è un’opera di settanta pagine … Continua a leggere La violenza soffocante delle finte libertà. DAYS

21 febbraio. Poesia e Plurilinguismo

Poesia e Plurilinguismo Percorsi per un ampliamento dell’orizzonte formativo e letterario Cosa: Prima giornata di formazione in presenza Quando: Giovedì 21 febbraio 2019 - ore 8,30 – 13,30 Dove: I.T.C. Vincenzo Arangio Ruiz -Viale Africa, 109, Roma Chi: Lend, lingua e nuova didattica, gruppo Roma.  Organizzazione: Cristina Polli   In sintesi: corso di formazione di 25 … Continua a leggere 21 febbraio. Poesia e Plurilinguismo

essere visti

Essere visti percorrendo la propria strada all’interno della complessità umana. È uno degli elementi più interessanti che emergono da un denso articolo di Judith Butler pubblicato recentemente su The New Statesmen e proposto dal sito Il lavoro culturale nella traduzione di Giuseppe Forino, Giacomo Tagliani e Nicola Perugini Tra i molti motivi di interesse dell’articolo, … Continua a leggere essere visti

Perché non scrivo di poesia

Perché non scrivere (o quasi) di poesia. Ho smesso di scrivere di poesia da tempo, pur continuando a leggerla. Posto che il quasi totale abbandono da parte mia di questo tipo di scrittura è perlopiù una scelta personale come un’altra, esistono dei motivi ulteriori che col tempo hanno reso meno praticabile questo dedicarmi, attraverso la … Continua a leggere Perché non scrivo di poesia