dal vivo

“Amanda” premiata sabato 19 novembre a Verona

SAMSUNG CSCdi quella natura che non muove Che chiude tutte le controversie di non smettere Mancante sempiterno del tempo che qualcuno lo impalmi, è il fiore che dura amante nell’aria spartito Poteva essere quel ripiegamento il corollario della dismissione focalizzato di ogni petalo il non farsi corolla Potevamo essere quei rispecchiamenti forzata la prima battuta senza la qualità strategica di un valore Poteva la marca sfuggire non accoglierci del tutto privati nel punto in cui si dorme o suona parsimoniosa la paura in altre musiche (…)


VERONA 19 novembre. Premio Lorenzo Montano 2016: per la sezione “Una poesia inedita” la vincitrice è Viviana Scarinci (già vincitrice nel 2014 per la raccolta inedita con ) con la poesia Amanda fiore o tartaruga. Per la sezione “Una raccolta inedita” il riconoscimento è andato a Luigi Severi con Sinopia. Per quanto riguarda il premio principale, e cioè quello relativo alla sezione delle opere edite, l’opera vincitrice è Una lucida disperazione di Piera Oppezzo (Interlinea, 2016). Michele Cappetta è invece il vincitore per la sezione “Una prosa inedita”.

Come ogni anno, il Forum Anterem si terrà presso la Biblioteca Civica di Verona. Nell’occasione del trentennale del Premio Lorenzo Montano, gli appuntamenti saranno ben quattordici e si svolgeranno dal 12 al 19 novembre. Sarà uno spettacolo assistere ancora una volta al dialogo serrato che la poesia svolgerà con la filosofia, la musica, l’arte. Nel corso della manifestazione saranno premiati i vincitori del Premio Lorenzo Montano, XXX edizione.

La finalità è di far emergere l’intima relazione che unisce la poesia e le complesse problematiche del nostro tempo. L’edizione del trentennale del Premio Lorenzo Montano prevede momenti di forte intensità, con interventi di grande rilievo. L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti.

Standard
dal vivo

Piccole Estensioni a Piacenza

Piccole estensioni, poesia

poesia

PIACENZA, DOMENICA 16 OTTOBRE, Piazza Duomo. La raccolta poetica “Piccole Estensioni” (Anterem, 2014) di Viviana Scarinci, parteciperà alla straordinaria manifestazione organizzata dal Piccolo Museo della Poesia di Piacenza a cura di Massimo Silvotti: 25 ore di letture di poesie ininterrotte, a partire da sabato 15 ottobre, dalle 21, fino a domenica 16 ottobre, alle 22 (notte inclusa) in omaggio alla poesia italiana, dai primi del 900 ai giorni d’oggi. “Piccole estensioni” è stato selezionato tra quei testi custoditi nel museo, per essere letti dalla stessa autrice nell’ambito di una manifestazione che raccoglie le voci più significative di oltre 50 poeti del Novecento italiano. Ci vediamo perciò a Piacenza, domenica 16 ottobre, verso l’ora del vespro. ( http://www.comune.piacenza.it/benvenuti/citta/cosavedere/musei/piccolo-museo-della-poesia-incolmabili-fenditure)


“Il Piccolo Museo della Poesia ‘Incolmabili Fenditure’ nasce a Piacenza per iniziativa dell’omonima associazione culturale. I soci fondatori dell’associazione hanno perseguito tenacemente il sogno di veder nascere il primo museo della Poesia in Europa, infatti, se non si considerano le numerose Case della Poesia esistenti, la realtà piacentina rappresenta una prima esperienza pilota, a livello continentale. La Galleria d’Arte – Spazialismo poetico, ospitata all’interno del museo, non è da considerare come un’entità a parte con cui condivide solo gli spazi espositivi: al fianco di una dimensione museale consueta, si accompagna un ruolo di presenza operante nell’arte e nella poesia coeva; così la funzione della Galleria assurge ad un ruolo del tutto centrale circa l’attività museale: porsi al centro della sperimentazione e dell’innovazione nell’arte; interloquire con le intelligenze più avanzate della nostra contemporaneità, mettendo in comunicazione memoria e rivolgimento”.

16 ottobre piacenza.jpg

Standard
dal vivo

“Piccole estensioni” vince il Premio L. Montano 2014 per la sezione Raccolta inedita

Immagine 1La raccolta Piccole estensioni  è vincitrice della XXVIII edizione del Premio di Poesia Lorenzo Montano promosso da Anterem Edizioni. Il libro contenente testi scritti tra agosto 2013 e marzo 2014,  sarà pubblicato  a cura di Anterem con  prefazione di Giorgio Bonacini. Francesco Bellomi, docente del Conservatorio di Milano, dedicherà all’opera una composizione musicale che sarà eseguita nell’ambito della premiazione che avrà luogo nel mese di novembre 2014. Il Conservatorio Statale di Trento “F.A. Bomporti” sezione di Riva del Garda, organizzerà in Italia e in Europa una serie di convegni e concerti che prevedono l’esecuzone delle musiche originali dedicate a tutti vincitori del premio.

Le opere dei vincitori per tutte le sezioni in cui il Premio si articola (“Raccolta inedita”, “Opera edita”, “Una poesia inedita”, “Una prosa inedita”, “Opere scelte”) verranno immesse in canali distributivi e di conoscenza che fanno capo a critici, poeti, abbonati, estimatori, biblioteche civiche e universitarie. I poeti vincitori, finalisti e segnalati leggeranno i propri testi nel corso di un grande forum multimediale che coinvolgerà musicisti, editori di poesia, critici letterari e filosofi, esponenti di siti web e riviste specializzate.

Anterem è una tra le riviste di poesia più autorevoli in Europa. Promuove la conoscenza di forme stilistiche e di pensiero che trovano nella necessità e nella bellezza le loro ragioni. Pubblica poesie e saggi degli autori più significativi della contemporaneità ed è oggetto di studio nelle principali università e nei licei. Ha periodicità semestrale e una tiratura di quattromila copie. È diffusa a livello internazionale. Notizie tratte dal sito  http://www.anteremedizioni.it/

Standard