L’amore trova casa

Grazie alle edizioni Cofine di Vincenzo Luciani e al prezioso lavoro di curatela di  Anna Maria Curci, il mio poemetto “L’amore è una bestia cronica”  è finalmente edito nel libriccino “Diramazioni urbane” insieme alle poesie di Davide Cortese, Fernando Della Posta, Michele Ortore e Michela Zanarella. “L’amore è una bestia cronica” è un poemetto cui sono legatissima, Anna Maria Curci, la curatrice migliore che possa immaginare per la mia poesia (vedi Curci su Il significato secondo del bianco in Poetarum Silva ), Vincenzo Luciani un poeta ed editore il cui operato è veramente lodevole. Presto la data e il luogo della presentazione del libro, poi spero anche da noi: da Libellula!

 dall’introduzione di Anna Maria Curci

Diramazioni urbane è il titolo che ho scelto per questo “Aperilibro” che raccoglie testi inediti di cinque poeti nati tra il 1973 e il 1987. La ragione della scelta sta in un ulteriore dato che li accomuna, accanto a quello della vicinanza anagrafica: tutti e cinque risiedono a Roma, provenienti da luoghi di origine che abbracciano e oltrepassano la penisola, dal Friuli di Michela Zanarella a Lipari di Davide Cortese.
Qui, con sensi e versi destati alla lezione di Seamus Heaney – «I began as a poet when my roots were crossed with my reading» (Ho cominciato a essere poeta quando le mie radici si sono incrociate con le mie letture) – Davide Cortese, Fernando Della Posta, Michele Ortore, Viviana Scarinci, Michela Zanarella hanno dato vita a un “innesto” felice, originale e diversificato, tra radici e letture. Da qui, dall’Urbe, dalla città eterna ed effimera, superlativa nello splendore così come nello scialo, si diramano le loro composizioni poetiche e sconfinano con coraggio e destrezza, estendono i rami, allungano il passo, si soffermano su paesaggi geografici differenti, si cimentano con più linguaggi, ritornano e poi ripartono in un movimento che è ‘urbano’ anche nell’accezione di “civile”, permeato com’è da un umanesimo vissuto con attenzione e rispetto, dalla capacità di creare ponti tra epoche storiche e cronache locali, tra l’ancestrale e il ‘novissimo’. Continua a leggere http://www.poetidelparco.it/9_1334_Diramazioni-urbane.html

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...